migratori-giovanni

 

a cura di
Giovanni Capobianco

 

 

 

Dall’Africa alla Siberia, passando per il Matese…

migratori2

Sapete qual è il visitatore più fedele del Matese? Colui che sceglie le vette più alte per poter osservare e gustare al meglio il nostro fantastico territorio? È lui, il Pievere tortolino!! Il suo nome scientifico è Charadrius morinellus ed è un piccolo uccello migratore della famiglia dei Caridriformi. È il migratore per eccellenza in quanto sverna in Africa settentrionale, centrale e Medio Oriente, ma nidifica nell’estremo nord Europa, ovvero Penisola scandinava e Siberia. Essendo rarissima in Italia, e nidificante solo occasionale, la specie risulta di grande interesse dal punto di vista conservazionistico ed ogni singola osservazione è un evento davvero eccezionale.

migratori5

Questo fantastico viaggiatore, a differenza degli altri limicoli che prediligono zone prettamente umide o con presenza d’acqua, migra utilizzando le praterie d’alta quota come quelle che caratterizzano il monte Miletto, La Gallinola e il monte Mutria, in quanto ricche di insetti, cavallette e piccoli molluschi, cibo preferito da questi uccelli.

migratori6

In Italia, avendo esigenze ecologiche molto particolari, ha nidificato nell’Appennino Centrale (Majella) e in alcune aree della catena alpina. Dal 2010 in poi, grazie al monitoraggio continuo del campo MigrAndata Matese, tenuto dal CEDA Legambiente Matese ed ARDEA, è stato possibile accertare l’assiduità di frequentazione del Piviere tortolino sulle praterie rocciose del Monte Miletto.

PER INFO

www.matesenostrum.com