Conosciuto anche come Torre di San Giovanni, ed adibito a monumento funerario, è una struttura cilindrica coperto a cupola , su basamento quadrato.
Il Mausoleo è situata tra l’Anfiteatro romano e la cinta muraria, giusto poco fuori Porta Napoli.
Alcuni storici lo attribuiscono alla nobile famiglia degli Acilii Glabriones, e sembra databile entro la prima metà del I secolo d.C.
Lo spazio interno era concepito per contenere i loculi funerari, in otto nicchie rettangolari intorno alle pareti.
Verso la fine dell’VIII secolo, il Mausoleo fu trasformato in una chiesa, dedicata a San Giovanni Gerosolimitano.
Infine, nel 1924, divenne una cappella votiva dedicata ai Caduti.
All’interno oggi, in alcune date particolari, si organizzano mostre fotografiche e artistiche a scopo divulgativo e culturale.