MORCONE
Definito a ragione “Il Presepe nel Presepe”, Morcone offre da subito agli occhi del visitatore scorci di indubbia bellezza e una atmosfera pressoché incantevole.
“Le casette del suo centro storico, arroccate sul pendio della montagna, le strade strette ed ancora lastricate con le pietre del posto, le donne ancora sedute sull’uscio di casa a ricamare, rendono questo paese un tesoro per l’umanità ed uno scrigno dove trovare un passato che qui è ancora fortemente presente”. (M. Scarinzi – Blog Morcone)
L’antico borgo, i resti del castello di epoca normanna, la chiesa di San Salvatore, sorta su un tempio di epoca ellenistica, la chiesa della Madonna della Pace, il Convento dei Frati Cappuccini nel quale tenne il suo noviziato San Pio da Pietrelcina, la piazzetta del pozzo con l’attigua chiesetta di San Giovanni, costituiscono mete obbligate per chi decide di sfruttare l’opportunità di trascorrere un soggiorno all’insegna della tranquillità, della natura e degli odori e sapori del passato.
Immersa com’è nel verde dei boschi, arroccata sulle ripide falde del monte Mucre, diramazione del Matese, e affacciata sulla valle del fiume Tammaro, che qui si chiude offrendo la visione di un ampio paesaggio collinare, Morcone è anche il punto di partenza ideale per gli appassionati di escursionismo e trekking. Sono innumerevoli, infatti, gli itinerari naturalistici che partono da qui: come il percorso che conduce alla “grotta della monaca” da cui sgorga acqua sorgiva, oppure il sentiero che conduce all’oasi WWF.
Ma l’evento che riesce a far apprezzare Morcone in tutto il suo splendore è senza dubbio il Presepe Vivente che, si svolge ogni anno il 3 gennaio, e che qui presenta suggestioni e atmosfere davvero uniche.

http://www.turismomorcone.it/