Visitiamo i Castelli del Matese

Roccamandolfi – Il rudere del Castello di Roccamandolfi si trova a 1.080 metri di altitudine e rappresenta uno dei più importanti manufatti fortificati del Molise di epoca medievale.

Il castello di Gioia Sannitica, si trova a un’altezza di circa 250 metri sul livello del mare, in una posizione panoramica eccellente che si apre sulla pianura del Volturno,

Il borgo medievale di Prata Sannita, chiamato comunemente Prata Vecchia, è un complesso di memorie storiche, di antiche tradizioni e di regali passaggi, dall’imperatore Federico II di Svevia ad Alfonso I d’Aragona. Il borgo è arroccato intorno al castello fortificato di epoca normanna e poggia su un costone di roccia che si affaccia a dominare la valle dove scorre il fiume Lete.

Il Castello di Rupecanina – Un villaggio fortificato dell’epoca tardo-medievale. La particolarità della sua posizione geografica, posta su una collina a cavallo tra i comuni di Raviscanina  e Sant’Angelo d’Alife, strategica tanto per la difesa quanto per l’avvistamento dei nemici, e la presenza di caratteristiche grotte, resero il sito di Rupecanina la fortificazione di epoca normanna più grande della valle del medio Volturno.

A dominare il borgo antico di Faicchio troviamo l’imponente Castello Ducale, costruito nel XII secolo per volere dei conti Sanframondo e posto in una posizione strategica, elevata rispetto al corso del fiume Titerno. L’edificio ha la forma di poligono irregolare, con i lati raccordati tra loro da tre torrioni e la struttura che richiama il celebre “fratello maggiore” di Napoli, ossia il Maschio Angioino.